Le energie rinnovabili, lo dice la parola stessa, sono quelle energie che non si consumano con il loro uso, perché si rinnovano continuamente. A differenza delle non rinnovabili (come i combustibili fossili), inoltre, sono amiche dell’ambiente. Infatti, se per ricavare petrolio, uranio e carbone, si sfrutta il Pianeta, con le energie rinnovabili ti limiti a trarre vantaggio da ciò che la Terra ci concede in abbondanza.

Pensa al sole. Oppure al vento. Oppure ancora al calore della terra. Tutte queste hanno il vantaggio di rinnovarsi in tempi brevi rispetto alla storia umana. Inoltre con le fonti rinnovabili eviti la produzione di anidride carbonica, ovvero il gas considerato maggiore causa del fenomeno dell’effetto serra. In pratica, stai meglio tu e sta meglio il pianeta.

Energie rinnovabili: come funzionano

In base alla fonte naturale di cui scegliamo di servirci, abbiamo diversi tipi di energia.

  • L’energia idroelettrica si ottiene tramutando il movimento dell’acqua in energia.
  • Quella eolica si basa sul potere del vento che mette in moto pale che producono energia elettrica.
  • Il sole in quanto fonte di energia può essere sfruttato in due modi. Per generare calore oppure esponendo pannelli fotovoltaici che trasformano il calore in energia.
  • L’energia geotermica prevede invece una tecnologia che estrae il calore dal sottosuolo trasformandolo in energia elettrica oppure utilizzandolo direttamente. Questo tipo di tecnologia è quello meno utilizzato in Italia.

Energie rinnovabili: conviene investirci?

Investire nelle energie rinnovabili vuol dire andare incontro al futuro e anticiparlo. I combustibili fossili, come il petrolio, saranno estinti in pochi decenni. Inoltre, la massima parte dei paesi industrializzati si sta convertendo alle rinnovabili. Infine c’è il motivo più importante: puoi finalmente risparmiare sulla bolletta passando a una autoproduzione di energia e relativo autoconsumo del 100% rispetto al fabbisogno energetico. E tutto questo con una spesa davvero contenuta. Grazie alla proroga degli incentivi statali a fondo perduto, si ha la possibilità di avere gli impianti col 50% di sconto e senza anticipare un solo euro.

YouTube
LinkedIn
LinkedIn
Share
Instagram