Manutenzione fotovoltaico: come farla al meglio

Home » Magazine » Impianti Fotovoltaici » Manutenzione fotovoltaico: come farla al meglio

24 Set 2018

Come tutte le opere destinate a durare molti anni, anche il fotovoltaico ha bisogno di manutenzione. Ma anche in questo caso mostra i suoi pregi. Da una parte, infatti, la manutenzione sarà minima, perché semplicemente non ci sono parti meccaniche in movimento a rischio usura. Dall’altra parte, inoltre, puoi concordare la manutenzione periodica dell’impianto con la ditta installatrice. A oggi infatti, sono diversi gli operatori che provvedono, da contratto, a controllare periodicamente l’impianto, oltre che a installarlo e smaltirlo.

Manutenzione fotovoltaico: cosa dice la legge

Ebbene sì, la manutenzione del fotovoltaico è delineata da una legge specifica, anzi due. Per gli impianti non in luogo di lavoro, parliamo del Decreto Ministeriale 37/08, ai sensi dell’Art. 8 Comma 2. In base al Decreto, il proprietario dell’impianto deve attuare le misure necessarie per conservare le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente in materia. Ovviamente l’intervento va concordato con gli installatori e i fornitori delle diverse parti, e l’azienda che installa i pannelli rimane a disposizione per qualsiasi questione sorga al riguardo. Gli impianti in luogo di lavoro sono invece disciplinati ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 64 Lettera E. Questo decreto comprende:

  • Impianti con potenza nominale inferiore o uguale a 20kW;
  • In cui l’utente consuma in parte o totalmente l’energia prodotta;
  • Posti su di un edificio (o al servizio di un edificio) o sul terreno di pertinenza di un edificio

Manutenzione fotovoltaico: quando farla e su cosa intervenire

Ma cosa vuol dire esattamente fare la manutenzione di un impianto fotovoltaico? Significa preoccuparsi di alcune piccole cose. In genere sarà lo stesso installatore a consegnarti un libretto apposito con tutte le operazioni da fare. La prima è la pulizia dei pannelli, che va fatta una volta ogni 18 mesi. Se è vero che pioggia e vento ci aiutano, alcune piccole cose bisogna pulirle da sé. Poi ci sono controlli degli inverter e delle connessioni dei cavi. Tutto questo va nella manutenzione cosiddetta preventiva, diversa da quando c’è invece un vero e proprio guasto. In genere queste attività vanno fatte una volta l’anno. Meglio se in primavera, così da avere l’impianto perfettamente efficiente per il picco estivo.

Ad ogni modo Solarplay si occupa di tutta la manutenzione necessaria a tenere il tuo impianto sempre in salute!

Recent Posts

Un posto al sole

Un posto al sole

Ecco l’approccio “chiavi in mano” da Solarplay: gestione  pratiche impianti, iter autorizzativi, pratica Ecobonus e pratica Enea, progettazione e realizzazione, fino al e collaudo.

A Milano non c’è il sole…

A Milano non c’è il sole…

Il cliente desiderava installare un impianto fotovoltaico per abbattere l’impatto sull’ambiente e dare un taglio al caro bolletta. Un impianto da 6 KWp è stato il giusto compromesso per il proprietario della villetta.

Impianto da 70kWp per l’Albergo Giannina

Impianto da 70kWp per l’Albergo Giannina

Un approccio integrato alla sostenibilità e all’estetica: ecco come ha lavorato Solarplay per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico per Albergo Ristorante Giannina di Forlimpopoli (FC).